Corso di Nuovo Pensiero “Cambia i tuoi pensieri, Cambia la tua Vita”

LUNEDI’ 24 Settembre

Corso di Nuovo Pensiero

“Cambia i tuoi pensieri, cambiala tua Vita”


Einstein
“Non si possono risolvere i problemi continuando ad utilizzare lo stesso tipo di mentalità che li ha creati”.

 

I metodi che impari in questo corso sono pratici, da applicare ogni giorno … qualsiasi sia il problema che stai affrontando

 

Tutto nasce da un pensiero … e questo pensiero, lieve e semplice … può trasformarsi in un qualcosa che ci tormenta, ci fa preoccupare, ci mette in allerta, in stato d’agitazione, ci fa entrare in confusione e non ci fa dormire la notte…. insomma può diventare una trappola mentale che ci tiene imprigionati in vecchi schemi mentali e di comportamento; in convinzioni che ci limitano e non ci fanno vivere la vita che vogliamo.
Cambiare questi pensieri può sembrare un’impresa titanica. Non necessariamente è così … a volte cambiare un pensiero può essere semplice come bere un bicchier d’acqua.

Tutto ciò che serve è assumersi la responsabilità della propria vita, imparare dei metodi efficaci e agire con costanza.

Con questo corso imparerai metodi semplici ed efficaci per accedere al subconscio, e a quel punto potrai prendere coscienza di convinzioni, atteggiamenti e abitudini che sono l’effetto di esperienze passate, ma che influenzano ancora oggi il tuo modo di pensare e di reagire ai problemi.

Per tutta la durata del corso ti allenerai a migliorare la qualità della tua vita allenandoti a migliorare la qualità del tuo modo di pensare: affronterai vecchi problemi in modo completamente nuovo e ti sentirai in grado di fare cose che prima credevi di non poter fare.

Alla fine del corso ti sarai portato/a a casa degli strumenti veramente utili per trasformare la tua vita.
Io li ho usati e ti assicuro che sono eccezionali!

 

IL CORSO è composto da 32 lezioni (64 ore) – una volta a settimana, il lunedì

A tutti i corsisti verrà dato un kit di benvenuto in omaggio, comprendente anche una traccia audio con un rilassamento guidato.

Investimento: € 640

Solo per chi si iscrive entro il 14 settembre un prezzo davvero speciale:  € 640   € 545

 

Durante il corso viene illustrato e approfondito in che modo…
  • prendersi davvero cura di sè stessi rispettandoci, accettandoci e amandoci, chiave per davvero prendersi cura e amare gli altri
  • risvegliare l’autostima e creare confini sani per costruire relazioni sane 
  • funziona la mente
  • diventare consapevoli dei propri pensieri 
  • cambiare consapevolmente il proprio umore 
  • trasformare i pensieri negativi e/o ossessivi in pensieri positivi e motivanti
  • liberarsi dalle “trappole” mentali, dalle convinzioni limitanti e dagli auto-sabotaggi inconsci, in modo da raggiungere i propri obiettivi e apportare cambiamenti favorevoli a noi in ogni ambito della nostra vita 
  • effettuare la respirazione corretta per rilassarsi e sciogliere tensioni a livello profondo
  • rilassarsi con vari metodi di rilassamento, fra cui il rilassamento muscolare, quello con i colori, quello con la figura guida, ecc. 
  • agiscono le emozioni 
  • gestire la rabbia 
  • affrontare le paure 
  • imparare a gestire ansia e preoccupazione … insomma “lo stress”
  • affrontare in modo nuovo un “vecchio” problema 
  • cambiare un comportamento o un’abitudine che crea problemi o è nocivo per noi e le nostre relazioni
  • chiudere il libro del passato e iniziare a riscrivere la propria vita 

E’ un per-corso completo che può davvero far voltare pagina e riscrivere un nuovo capitolo della tua vita.

 

Cambiare la qualità dei propri pensieri per cambiare la qualità della propria vita è possibile.

Prendi in mano il timone della tua vita e dirigila dove vuoi … anche durante le tempeste che la Vita ti manda!

 

 

Iscriviti entro il 14 settembre:  € 640   € 545


Iscriviti subito









Dichiaro di avere inserito nel modulo di richiesta dati reali e dichiaro pertanto che tali dati corrispondono ai propri reali dati personali. Sono consapevole che è facoltà di ilgiardinodeglielfi.com perseguire nelle opportune sedi ogni violazione ed abuso.
Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [Privacy Policy]

La Crescita Personale

Che cos’è la Crescita Personale?

Si parla tanto di crescita personale … ma che cos’è?

Per me la crescita personale è la vita che si dispiega …
Si cresce … sempre, che lo si voglia o no; ciò che non cresce muore. Si nasce, si cresce, si muore, e si rinasce … come le piante …

Proprio come le piante nasciamo da un seme accolto in un ambiente protetto. Questo seme può prendere o meno vita e uscire alla luce del sole. Si troverà quindi in un certo ambiente, più o meno a contatto con altre piante/persone, che possono essere più o meno diverse fra di loro … può crescere in un posto tormentato dalla guerra o in un bellissimo giardino, al sicuro … forse per tutta la vita o forse no.

Imparare ad osservare la Natura

 …. con i suoi diversi tempi di crescita, osservare il suo sviluppo nei diversi ambienti … vuol dire imparare a entrare in contatto con la Vita stessa e i suoi ritmi, vuol dire prendere consapevolezza della realtà così com’è e di noi stessi come esseri, fra i tanti, che popolano questo mondo per imparare a co-esistere in armonia su questa Terra e nell’intero cosmo.
Purtroppo molte vite non sono così, nel senso che non hanno consapevolezza, non fluiscono con la Vita perché non sanno chi sono, e se credono di saperlo non si accettano per quello che sono e vogliono essere “altro”. E questo non è possibile. E lì inizia il dolore, il vuoto, la sofferenza.

 

Accettarsi

Un proverbio dice “Chi nasce tondo non può morire quadrato”. E’ proprio così: se sei nata rosa “hai un dovere verso il tuo cuore”, come direbbe Mulan, di vivere, crescere e svilupparti come rosa … non sarai mai un tulipano. Quindi accettati come rosa, con tutte le tue spine e sii felice. La rosa non si fa domande, gode dei raggi del sole, della brezza, della pioggia, della terra e produce i suoi frutti … bellissimi fiori, eleganti foglie … e spine, e non se ne fa cruccio; è quella che è, e tutti l’amiamo anche con le sue spine, proprio perché “E’ ROSA”.
Le piante e gli animali hanno consapevolezza di sé molto più di quanto l’abbiamo noi, e non si sogneremmo mai di scegliere dei fiordalisi per adornare la nostra casa e una volta messi nel vaso aspettasi che diventino rose. Abbiamo scelto dei fiordalisi e godremmo del colore, della forma e del profumo dei fiordalisi.  Se abbiamo accolto nella nostra casa un cucciolo di cane … non ci aspetteremo certo che quando vuole giocare o vede intruso vicino al nostro cancello cominci a miagolare come un gatto …

La mente vuole aver ragione

Fra gli umani non funziona così … il più delle volte è l’esatto contrario. Crediamo d’essere Dio e proviamo e riproviamo a plasmare il prossimo che ci circonda; lo vogliamo a nostra immagine e somiglianza … e guai se non la pensa come noi o non agisce come noi. Questo purtroppo succede molto spesso …. si vuole aver ragione piuttosto che essere felici … insieme. E pur d’aver ragione la nostra mente ne combina di tutti i colori, e può succedere, ahimè molto spesso che questo faccia soffrire indicibilmente le persone coinvolte, spesso chi ne soffre maggiormente sono i bambini che sono a contatto stretto con tali persone (genitori, nonni, maestri …), che non riescono a imparare “come si fa a crescere secondo la propria natura” … spesso gli è severamente proibito crescere com’è nella loro natura!
Molti non sanno in che direzione crescere perché non sanno chi sono, non riconoscono il loro far parte di un Tutto che va oltre ciò che vedono distrattamente con un rapido sguardo, e in tal modo si fanno domande e alcuni non cercano nemmeno le risposte. Ci sono persone che le domande però se le fanno, e ad alcune di queste domande risponde la “crescita personale olistica” che tiene conto delle tre parti di cui è composto l’individuo: corpo-anima/parte spirituale-mente

Uno strumento prezioso

La crescita personale diventa quindi uno strumento prezioso per conoscere sè stessi, accettarsi, trovare armonia in sé e con gli altri. 

Per me la crescita personale è il percorso che ognuno di noi compie per conoscere sé stesso, e poi diventare e manifestare ciò che è davvero, liberandosi di orpelli, maschere, insicurezze, paure paralizzanti e limitanti, condizionamenti esterni e del passato vissuto.?Per me la crescita personale è imparare ad amarsi, per davvero. ?Solo se ci si ama si può amare gli altri. “Ama il Prossimo tuo come te stesso” … a buon intenditor poche parole…

 

Vuoi saperne di più? Clicca qui

“Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma l’oceano sarebbe più piccolo senza quella goccia”
Madre Teresa di Calcutta

Vuoi iniziare un per-corso di crescita personale? Clicca qui

> Risveglia la tua Autostima

> Libera la tua mente, Libera la tua Vita

> La Qualità dei tuoi Pensieri determina la Qualità della tua Vita

> Gestire lo stress efficace-mente

> Volta Pagina

> Cambia la percezione della realtà

“Se vuoi risvegliare tutta l’umanità, allora risveglia te stesso”
Lao Tzu

 

Scegli il tuo percorso e Iscriviti subito









Dichiaro di avere inserito nel modulo di richiesta dati reali e dichiaro pertanto che tali dati corrispondono ai propri reali dati personali. Sono consapevole che è facoltà di ilgiardinodeglielfi.com perseguire nelle opportune sedi ogni violazione ed abuso.
Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [Privacy Policy]

Progetti per le Scuole e i Campi Estivi

Per-corsi-laboratori rivolti alle scuole, diversificati per fasce d’età

  • Scuola Infanzia (Materna)
  • Scuola Primaria (Elementare)
  • Scuola Secondaria (Medie)


Scuola Infanzia

Realizzazione di un Kamishibai
Il kamishibai è una sorta di teatrino giapponese molto semplice da realizzare, in cui vengono fatte scorrere le immagini precedentemente disegnate. Una voce fuori campo narra la storia.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Costruiamo un libro d’artista
Il “libro d’artista” è una naturale evoluzione del libro tattile. E’ un manufatto con cui i bambini possono esprimere se stessi a vari livelli: utilizzando lettere, disegni, frottage, collage, e altre forme d’espressione artistica.?I bambini sono invitati a concepire una “piccola opera d’arte” in forma di libro, con cui poter esprimere liberamente le loro emozioni e il loro modo di vedere il mondo.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Giochiamo con i colori e i materiali
La manipolazione di materiali, i colori, gli assemblaggi sono importanti strumenti per lo sviluppo della creatività. Allo stesso tempo questi “giochi creativi” aumentano l’autostima e la conoscenza di sé del bambino. La manualità e la sperimentazione con i vari materiali aiuta a sviluppare la percezione e l’abilità manuale. E tutto questo mentre i bambini si divertono, socializzano e si confrontano in un clima giocoso e sereno con loro coetanei.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma


Scuola Primaria

Classi   I – V

Creatività in azione

La manipolazione di materiali, i colori, gli assemblaggi sono importanti strumenti per lo sviluppo della creatività. Allo stesso tempo questi “giochi creativi” aumentano l’autostima e la conoscenza di sé del bambino.?La manualità e la sperimentazione con i vari materiali aiuta a sviluppare la percezione e l’abilità manuale. E tutto questo mentre i bambini si divertono, socializzano e si confrontano in un clima giocoso e sereno con loro coetanei.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Giocare con “Arte”
I disegni e i colori sono l’espressione della vita emotiva e della personalità. E’ per questo motivo che il disegno e la pittura sono così importanti durante l’infanzia e la pubertà. Il bambino e il ragazzo esprimono quello che “hanno dentro”, e non riescono ad esprimere con le parole. E’ il metodo di comunicazione perfetto per loro. Il disegno e la pittura possono aumentare l’autostima e la fiducia in sé stessi rilassandosi e divertendosi. ?I bambini metteranno in moto la loro fantasia e rielaboreranno un’opera di un Maestro del passato, scegliendo fra le tecniche imparate.?Assieme alla tecnica impareranno la concentrazione, la focalizzazione, la spazialità e la flessibilità, doti importanti nella vita di tutti i giorni, e non solo nell’arte. ?L’Arte è la “droga” buona che non dovrebbe mai mancare nella vita dei nostri figli.
per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma
Laboratorio di Fiabe
Il laboratorio è incentrato sulla narrazione e l’approfondimento dei caratteri-personaggi. Tutto ciò serve come spunto e partenza per costruire insieme un teatro e farlo “vivere” con la sua rappresentazione e le varie figure che compongono questa “vita”: attori (chi costruirà i burattini e poi li muoverà e darà loro voce), scenografi (che disegneranno e costruiranno il teatrino e le sue scenografie intercambiabili), sceneggiatori (coloro che scriveranno la storia, i dialoghi), coro (narratori, presentatori e cantori della storia; stessi bambini che l’hanno scritta), rumoristi (coloro che faranno sembrare vera la storia (con i rumori di sottofondo, p.e. gli zoccoli del cavallo, il rumore del vento o del mare, ecc.). Dal nulla verrà creata e quindi rappresentata una storia, in miniatura.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Costruiamo un libro d’artista
I bambini sono invitati a concepire una “piccola opera d’arte” in forma di libro, con cui poter esprimere liberamente le loro emozioni e il loro modo di vedere il mondo. Per i bambini della scuola elementare, in grado già di esprimersi in forma scritta, può diventare una forma di espressione nuova e divertente, che arricchisce il loro percorso scolastico, integrando arte figurativa e competenze linguistiche.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Classe   IV e V

Laboratorio d’osservazione e percezione
Imparare a osservare per imparare a comunicare. Saper disegnare è, soprattutto, saper guardare, saper osservare, oltre un modo di comunicare. 
Le materie scolastiche sono incentrate per lo più sull’elaborazione delle informazioni ricevute tramite capacità verbali-analitiche (proprie dell’emisfero sinistro del cervello);  l’insegnamento avviene per gradi, e quindi gli allievi imparano per fasi progressive e secondo uno schema lineare; le materie principali sono la lettura, la scrittura, l’aritmetica; i ragazzi, in genere, siedono in delle file e seguono degli orari, si fanno delle domande e si danno delle risposte; gli insegnanti danno dei voti e dei giudizi. All’ emisfero destro del cervello, invece, non si insegna nulla e anche se esistono l’insegnamento artistico, le applicazioni tecniche, l’educazione musicale, non esistono corsi di immaginazione, di visualizzazione, di tecniche di percezione spaziale, di creatività intesa come materia autonoma, di intuizione, di inventiva. E che critiche vengono mosse ai ragazzi? Che hanno poca immaginazione, fantasia, intuito e capacità di sintesi. Molti insegnanti vorrebbero che tali facoltà fossero una logica conseguenza del loro insegnamento di tipo verbale e analitico, ma ciò è ovvio che non è possibile, e coloro che hanno tali doti è perché le hanno sviluppate autonomamente.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Facciamo un libro?
Cosa fa chi scrive e disegna un libro illustrato? Scopriamolo insieme, passo dopo passo. Il progetto consiste nel creare un libro illustrato: è un laboratorio di scrittura creativa e illustrazione. I bambini verranno guidati verso la creazione di storie,  utilizzando, all’occorrenza,  anche le carte di Propp.
Negli incontri conclusivi i ragazzi impareranno anche “come ” si struttura un libro e gestiranno in prima persona la composizione armonica delle varie parti, comprese l’impaginazione e la stampa.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

A scuola come in redazione
Facciamo un giornalino della scuola! I bambini imparano i vari termini giornalistici e
come si compone un giornale, come si scrive un articolo, come si scelgono gli argomenti, come avviene l’impaginazione, ecc. I bambini come “piccoli giornalisti” che intervistano, indagano, vanno a “caccia di notizie”, fotografano, disegnano, ecc. e mensilmente faranno “rapporto” agli “editorialisti”, prima di passare all’impaginazione, messa in stampa e … distribuzione.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Classe   V

Laboratorio d’osservazione e percezione – parte 2
Imparare a osservare per imparare a comunicare. Saper disegnare è, soprattutto, saper guardare, saper osservare, oltre un modo di comunicare. 
Molto di ciò che noi vediamo viene cambiato, interpretato o concettualizzato in modi diversi … da chi ci sta accanto (genitori, parenti, amici, adulti, compagni di scuola, insegnanti, allenatori, ecc.), dalla televisione, dalla pubblicità, ecc. Tutto ciò porta ad essere inclini a vedere ciò che ci aspettiamo di vedere o ciò che decidiamo di vedere. Questo processo non è cosciente. Il nostro cervello ci inganna senza che ce ne rendiamo conto; altera, riordina, ignora i dati visivi puri e semplici che ha davanti agli occhi, che colpiscono la retina. Imparare a vedere disegnando sembra mutare questo processo e lasciare spazio a un modo diverso, più diretto, di osservare le cose. 
Lo scienziato Leonid Ponomarev dice: “da molto tempo sappiamo che quello scientifico non è che uno dei metodi per studiare il mondo circostante. Un altro metodo, a questo 
complementare, e realizzato dall’arte. Il coesistere di arte e scienza è di per sé un’ottima esemplificazione del principio di complementarietà. Ci si può dedicare totalmente alla scienza o vivere esclusivamente d’arte: entrambi i punti di vista sono egualmente validi, ma presi separatamente sono incompleti. La spina dorsale della scienza è costituita dalla logica e dalla sperimentazione; il fondamento dell’arte è l’intuizione e la penetrazione. La vera scienza è parente dell’arte, e l’arte vera ha sempre in sé degli elementi scientifici. Esse riflettono aspetti diversi e complementari dell’esperienza umana e ci offrono un’idea globale del mondo soltanto se prese insieme.“

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

A bottega dai Maestri
I disegni e i colori sono l’espressione della vita emotiva e della personalità. E’ per questo motivo che il disegno e la pittura sono così importanti durante l’infanzia e la pubertà. Il bambino e il ragazzo esprimono quello che “hanno dentro”, e non riescono ad esprimere con le parole. E’ il metodo di comunicazione perfetto per loro. Attraverso l’Arte essi possono esprimersi, sfogarsi, “scaricarsi e ricaricarsi”, risolvere conflitti interiori e problemi quotidiani. Il disegno e la pittura possono aumentare l’autostima e la fiducia in sé stessi rilassandosi e divertendosi. ?I bambini impareranno a disegnare e dipingere “con i pennelli”, come usavano dipingere i Grandi Maestri rielaboreranno. Assieme alla tecnica impareranno la concentrazione, la focalizzazione, la spazialità e la flessibilità, doti importanti nella vita di tutti i giorni, e non solo nell’arte. ?L’Arte è la “droga” buona che non dovrebbe mai mancare nella vita dei nostri figli, perché con essa imparano a “sentire”, ad entrare in contatto con sé stessi e con ciò che li circonda, imparano ad apprezzare e amare il Creato e la sua bellezza.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Scuola Secondaria

Laboratorio d’osservazione e percezione – parte 1 e 2
Imparare a osservare per imparare a comunicare. Saper disegnare è, soprattutto, saper guardare, saper osservare, oltre un modo di comunicare. 
Le materie scolastiche sono incentrate per lo più sull’elaborazione delle informazioni ricevute tramite capacità verbali-analitiche (proprie dell’emisfero sinistro del cervello);  l’insegnamento avviene per gradi, e quindi gli allievi imparano per fasi progressive e secondo uno schema lineare; le materie principali sono la lettura, la scrittura, l’aritmetica; i ragazzi, in genere, siedono in delle file e seguono degli orari, si fanno delle domande e si danno delle risposte; gli insegnanti danno dei voti e dei giudizi. All’ emisfero destro del cervello, invece, non si insegna nulla e anche se esistono l’insegnamento artistico, le applicazioni tecniche, l’educazione musicale, non esistono corsi di immaginazione, di visualizzazione, di tecniche di percezione spaziale, di creatività intesa come materia autonoma, di intuizione, di inventiva. E che critiche vengono mosse ai ragazzi? Che hanno poca immaginazione, fantasia, intuito e capacità di sintesi. Molti insegnanti vorrebbero che tali facoltà fossero una logica conseguenza del loro insegnamento di tipo verbale e analitico, ma ciò è ovvio che non è possibile, e coloro che hanno tali doti è perché le hanno sviluppate autonomamente. 
Molto di ciò che noi vediamo viene cambiato, interpretato o concettualizzato in modi diversi … da chi ci sta accanto (genitori, parenti, amici, adulti, compagni di scuola, insegnanti, allenatori, ecc.), dalla televisione, dalla pubblicità, ecc. Tutto ciò porta ad essere inclini a vedere ciò che ci aspettiamo di vedere o ciò che decidiamo di vedere. Questo processo non è cosciente. Il nostro cervello ci inganna senza che ce ne rendiamo conto; altera, riordina, ignora i dati visivi puri e semplici che ha davanti agli occhi, che colpiscono la retina. Imparare a vedere disegnando sembra mutare questo processo e lasciare spazio a un modo diverso, più diretto, di osservare le cose. 
Lo scienziato Leonid Ponomarev dice: “da molto tempo sappiamo che quello scientifico non è che uno dei metodi per studiare il mondo circostante. Un altro metodo, a questo 
complementare, e realizzato dall’arte. Il coesistere di arte e scienza è di per sé un’ottima esemplificazione del principio di complementarietà. Ci si può dedicare totalmente alla scienza o vivere esclusivamente d’arte: entrambi i punti di vista sono egualmente validi, ma presi separatamente sono incompleti. La spina dorsale della scienza è costituita dalla logica e dalla sperimentazione; il fondamento dell’arte è l’intuizione e la penetrazione. La vera scienza è parente dell’arte, e l’arte vera ha sempre in sé degli elementi scientifici. Esse riflettono aspetti diversi e complementari dell’esperienza umana e ci offrono un’idea globale del mondo soltanto se prese insieme.“

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

A bottega dai Maestri
I disegni e i colori sono l’espressione della vita emotiva e della personalità. E’ per questo motivo che il disegno e la pittura sono così importanti durante l’infanzia e la pubertà. Il bambino e il ragazzo esprimono quello che “hanno dentro”, e non riescono ad esprimere con le parole. Attraverso l’Arte essi possono esprimersi, sfogarsi, “scaricarsi e ricaricarsi”, risolvere conflitti interiori e problemi quotidiani. Il disegno e la pittura possono aumentare l’autostima e la fiducia in sé stessi rilassandosi e divertendosi. ?
I ragazzi impareranno a disegnare e dipingere “con i pennelli”, come usavano dipingere i Grandi Maestri. Assieme alla tecnica impareranno la concentrazione, la focalizzazione, la spazialità e la flessibilità, doti importanti nella vita di tutti i giorni, e non solo nell’arte. ?
L’Arte è la “droga” buona che non dovrebbe mai mancare nella vita dei nostri figli, perché con essa imparano a “sentire”, ad entrare in contatto con sé stessi e con ciò che li circonda, imparano ad apprezzare e amare il Creato e la sua bellezza.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Il libro d’artista
Il “libro d’artista” è un manufatto che ormai fa parte dell’Arte. Grandi Artisti si cimentano e mettono in mostra questo tipo di creazione. Realizzato con le tecniche più svariate può integrare l’espressione artistica figurativa con vari tipi di competenze linguistiche (storie, saggi, poesie…). In tal modo i ragazzi imparano ad esprimersi in un modo nuovo e divertente.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

Facciamo un libro?
Come di scrive e si disegna un libro. I ragazzi creeranno personaggi e ambientazioni per storie o racconti imparando le basi della scrittura creativa e dell’illustrazione artistica. La creatività verrà stimolata attraverso divertenti esercitazioni  e l’uso di vari mezzi espressivi. Negli incontri conclusivi i ragazzi impareranno  “come ” si struttura un libro e gestiranno in prima persona la composizione armonica delle varie parti.

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

A scuola come in redazione
Il giornalino della scuola dall’A alla Z: dalla realizzazione del Tazebao, a come si scrivono gli articoli, all’impaginazione, stampa e distribuzione. Verranno illustrate le figure di giornalisti che svolgono il lavoro in e fuori la redazione: il redattore, il cronista (sportivo, di spettacolo, di costume, ecc.), l’inviato speciale, l’editore, il fotoreporter, il fumettista, ecc.,I ragazzi saranno stimolati e guidati attraverso un percorso approfondito sulle varie parti che  compongono il lavoro di redazione:PROGETTAZIONE: Come si fa un giornale, come è composto un giornale, scelta degli argomenti; REDAZIONE: come si scrive un articolo; IMPAGINAZIONE: come si impagina un giornale, scelta della immagini, realizzazione di un menabò; PUBBLICAZIONE: revisione del giornale, stampa e distribuzione all’interno della scuola.  

per vedere la scheda completa del corso richiedi il programma

 

Richiedi il Programma Completo









Dichiaro di avere inserito nel modulo di richiesta dati reali e dichiaro pertanto che tali dati corrispondono ai propri reali dati personali. Sono consapevole che è facoltà di ilgiardinodeglielfi.com perseguire nelle opportune sedi ogni violazione ed abuso.
Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [Privacy Policy]